Logo

DAI PESCI AL PIATTO: LA PLASTICA E I RISCHI PER L’UOMO

By
28 Giugno 2019

Nei mari ci sono 260000 tonnellate di frammenti plastici e almeno 170 specie marine li ingeriscono, con gravi danni per la loro salute e quella dell’uomo, che mangia cibo contaminato.

Fra macroplastiche e microplastiche, sono almeno 170 gli organismi marini che ne ingeriscono a volontà: le prime intrappolano pesci e tartarughe, le seconde sono quelle più pericolose, perché sono così piccole da poter essere ingerite dagli animali. E fra di loro ci sono pesci che poi finiscono nei nostri piatti come tonno, pesce spada, cozze, vongole, spigole, rombi, granchi, aragoste o scampi. 
Per quanto riguarda le cozze, le vongole e gli altri molluschi, la contaminazione avviene nel momento in cui questi filtrano l’acqua di cui si nutrono senza riuscire ad eliminare le microplastiche.

Le sostanze presenti nei prodotti di plastica sono molte ed alcune di queste hanno effetti molto negativi sugli organismi che li ingeriscono. 
Una ricerca recente ha dimostrato come il tipo più comune di granchio che ingerisce microplastiche riduca il suo consumo di cibo e abbia meno energie per la crescita. Altri test hanno evidenziato invece che il bisfenolo A, può interferire con il sistema endocrino e con lo sviluppo del feto. Altre sostanze come i poloclorobifenili, sono tossiche per il sistema immunitario ed infine, ma non ultimi, gli idrocarburi policiclici aromatici possono avere effetti cancerogeni sull’uomo.

Grazie a un depuratore d’acqua Aquanova, prodotto direttamente qui in Italia, sai sempre cosa bevi: 
Acqua purissima e sana.
Potrai finalmente dire addio alle inquinantissime bottiglie di plastica e iniziare a bere e cucinare in tutta tranquillità con la tua nuova acqua direttamente dal tuo rubinetto.

www.aquanova.it è la scelta giusta : moderna ed ecologica

Fonte: tg24sky.it

We are Social